CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »
"Ciò che conta è l'abitudine di imparare ad amare"

(Jane Austen 1775-1817)

La poesia d'amore...

Lizzie: Mi chiedo chi abbia scoperto che la poesia ha il potere di scacciare l'amore.
Darcy: Credevo fosse il nutrimento dell'amore.
Lizzie: Se l'amore è deciso e vigoroso, può darsi. Ma se è solo una vaga inclinazione penso che un misero sonetto lo faccia morire di fame.
Darcy: Cosa raccomandate dunque per incoraggiare i sentimenti?
Lizzie: La danza. Persino se il cavaliere è appena passabile.

Tratto da Orgoglio e pregiudizio

lunedì 6 aprile 2009

La danza della distruzione

L'Apocalisse.

Trema.
Trema.
Trema.

La terra.
Il mio cuore.
Il pianto dei bimbi.

Trema.
Trema.
Trema.

La terra ballerina c'invita al suo banchetto di morte.
Alla sua celebrazione del dolore.
Al Giudizio Universale.

Che Dio ci aiuti.

Macerie.
Macerie.
Macerie.

Soffocano gli innocenti sotto calcinacci di sangue di polvere.
Soffrono le genti colpevoli di niente,
colpevoli per colpa di una geografia impazzita che non ha pietà:
allunga il suo passo e distrugge ogni cosa.

I bimbi non piangono più.
Se almeno piangessero...
Sarebbe un pianto di vita, di scampo, di salvezza.
I bimbi non piangono più.

Trema la terra.
Negli occhi impresso per sempre l'orrore,
nelle orecchie impresso il frastuono,
nel cuore impresso l'ultimo respiro.

Macerie.
Un altro tremolio.
Macerie.
Un altro tremolio.
Sopravvissuti.
Speranza.
Un numero di morte riecheggia.

Il silenzio mi rompe i timpani.
Non un pianto di bimbo a ridarmi la vita.
Dove siete bambini che piangete?
Piangete e gridate che siete vivi,
non arrendetevi a quelle macerie demoniache.

La testa mi duole.
Ho il sisma in testa,
ho il sisma nel cuore,
ho il sisma negli occhi.

Che Dio ci aiuti.

Perché tale tragedia?
Quale colpa?
Solo una geografia senza cuore è colpevole:
ma i suoi errori verranno pagati da innocenti.

Guardo a ieri, ancora non sapevo nulla,
quando la terra era nostra amica.
Vorrei tornare all'istante dell'innocenza,
quando credevo che la terra sotto i piedi
mai mi sarebbe venuta a mancare.
Ma ora solo una voragine di sangue e polvere mi sostiene.

Gaia, perché ci hai abbandonati?
Perché stai tremando?

Morte, non dovevi osare prendere con te i bambini,
essi non sono amici tuoi, hai ucciso le loro risa.
Morte, perché hai preso gli innocenti?
Morte, dovevi cibarti della tua miseria.

Notte.
Trema la terra.
Giorno.
Trema la terra.

Il tempo è relativo:
la danza della distruzione
scandisce i battiti.

L'Apocalisse,
la polvere,
il sangue,
la terra trema,
il mondo trema,
non sento nient'altro:
nessun rumore nel mezzo di questi rumori.
C'è solo buio.

L'Apocalisse.
Ne sono la penosa cronista,
ne sono la testimone,
ne sono la sciagurata traumatizzata.
Quel rombo ha spezzato i miei timpani.
Ha fermato il mio cuore all'ora tiranna.
Ha prosciugato fiumi di lacrime.

La terra ballerina ci ha invitati alla sua danza macabra.
Siamo piccole pedine,
siamo sopraffatti,
Siamo esseri umani.

Trema.
Trema.
Trema ancora la terra.
Mio Dio, fermala!
Abbi pietà degli innocenti!
Punisci questa geografia insensibile che ci affama,
che ci fa del male,
che ci uccide.

Il tempo si è fermato per sempre.

6 aprile 2009

(versi ispirati all'immane tragedia che ha colpito in queste ore l'Abruzzo. Sono annientata da tale tragedia, tremo come una foglia. Perché tutto questo, perché? Ho passato l'intera giornata ad ascoltare notiziari, aggiornamenti di morte dal luogo della sciagura, ad osservare quegli edifici devastati. Non ho parole per descriverne l'orrore. Ripenso alle 3,32 quando la terra ha tremato: mi sono svegliata e per i primi 30-40 secondi non ho realizzato cosa stesse accadendo... sentivo un boato spaventoso, non ho nemmeno percepito il letto tremare, sentivo solo quel rumore pauroso. E' tutto troppo orrendo.)

14 commenti:

katiu ha detto...

Bellissima, come sempre.
Nella sua tragicità, bellissima.

Leggendola si aveva veramente l'idea della terra che trema, della devastazione che c'è stata e dei pianti silenziosi.

Vele/Ivy ha detto...

Cara Silvia, purtroppo non c'è una risposta alla tua domanda... purtroppo nessuno può dire perchè accadano queste tragedie. Mi unisco anch'io al tuo cordoglio per le vittime.

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissima...scusami l'ora,mi hanno mandato questo comento importante...ti prego aiutiamoli...fallo girare.Ti voglio bene.



l presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi chiede che vengano sospese le donazioni di sangue. Invece servono coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d'acqua e tutti i beni di prima necessità.Verranno raccolti da "Fare ambiente", Roma, in Via Nazionale, 243,tel. 06 48029924.Mentre sul sito http://www.modavi.it tutte le istruzioni per far parte delle squadre di soccorso in Abruzzo. AGGIORNATE IL VS STATO.

---------------------------------------------------------------------------------------


EMERGENZA TERREMOTO: NUMERI E LINK (DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE)


Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627


Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;
Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on line sul sito: http://www.cri.it/donazioni.html

Per enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201 PUBBLICALO PER FAVORE

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

"il tempo si è fermato per sempre"
beh, direi che non c'è descrizione migliore
ciao

Melissa Muldoon ha detto...

Mi e' piaciuto la tua poesia. Il mio cuore sta con italia sempre, ma in questo momento sta specialmente con italia centrale.

(Ho trovato il tuo sito per caso e mi piace moltissimo...vedo che abbiamo in comune una grande passione per Orgolio e pregiudizio. Un saluto da San Francisco)

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Sì, la poesia è anche questa, sa dare emozioni forti anche nei momenti difficili e tragiche come questi.
Una tragedia immensa che lasciano senza parole. Dobbiamo pregare e cercare di starli vicini affinché possano superare questi brutti momenti

butterfly.23 ha detto...

è davvero una tragedia! complimenti per la poesia...

ps: ci sarebbe un bannerino da far girare nei blog per aiutare appunto i terremotati, il codice qui http://blog-battitodali.blogspot.com/2009/04/sms-per-aiutare-i-terremotati.html

grazie!

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissima...serena Pasqua.

lucagel1 ha detto...

Bellissimi versi...sì il tempo si è fermato per sempre...ce l'hanno rubato...insieme alla nostra patria...scusa ma non ho lacrime,solo rabbia....
Ciao,serena Pasqua

Pupottina ha detto...

eccomi in anticipo perché non credo di farcela domani ...buona pasqua

epifasi ha detto...

bella sta poesia, un po meno l'argimento :)

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Tantissimi auguri di buona Pasquetta a te e a tutti i tuoi cari!

lucagel1 ha detto...

Ciao buona giornata...

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissima come stai tutto bene?mi auguro di risentirti.